Biologicalcare srl, BiologicalScience Building

Biowaste

Il Biowaste rappresenta la frontiera del riciclo con il più alto potenziale di crescita. Nel solo 2015, secondo i dati più aggiornati rilasciati da ISPRA, la quantità di rifiuti organici intercettati e trattati in Italia ha superato i 6,5 milioni di tonnellate, circa il 43% sul totale del servizio di raccolta differenziata, con un tasso tendenziale di crescita media registrata nell’ultima decade pari  al 10% annuo. Se, come lecito ipotizzare, il trend si confermerà, entro il 2025 si potranno raccogliere oltre 9 milioni di tonnellate di scarto organico pari a 148 chilogrammi pro-capite. Forte di una vision votata alla ridefinizione del concetto stesso di rifiuto che l’ha portata fin dall’inizio a esplorare ogni aspetto della green economy, Biological Care è project manager nel grande progetto Polioli Bioenergy, che prevede la riconversione di un’ampia area industriale in uno dei più importanti siti europei per la produzione di biometano da FORSU, puntando sul recupero del valore della frazione organica nel rifiuto urbano a ciclo chiuso, sottraendo CO2 all'atmosfera e restituendo energia pulita, calore, biometano e fertilizzante agricolo.

Un esempio unico e innovativo di vera economia circolare, progettata da Biological Care.

​

biological care_OK_CMYK_trasparenza.png
menu.png